Amo la rima cuore/amore ed ogni anno seguo il Festival di Sanremo.
Per una prima serata riuscita è indispensabile essere in compagnia di un valido gruppo d’ascolto, ed avere qualcosa di buono da mangiare davanti alla TV.
Al gruppo d’ascolto ha provveduto la Lupina, il cake l’ho fatto io partendo da una ricetta di Ilona Chovancova.

Ingredienti:

  • 200 gr. di farina
  • 100 gr. di zucchero
  • 2 uova
  • 50 gr. di olio extra vergine di oliva
  • 250 gr. di carote
  • 50 gr. di nocciole
  • 40 gr. di latte
  • mezzo cucchiaino di cannella in polvere
  • mezza bustina di lievito
  • una presa di bicarbonato di sodio
  • un pizzico di sale

Accendi il forno a 180 gradi. In una ciotola capiente, batti le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto morbido e spumoso.

Aggiungi la farina setacciata, poca alla volta e girando bene per evitare che si formino grumi, un pizzico di sale e l’olio.

Incorpora all’impasto il lievito, il bicarbonato, la cannella, le carote grattugiate e le nocciole, sgusciate e grossolanamente tritate. Unisci il latte, gira delicatamente per rendere l’impasto omogeneo e versa il tutto in uno stampo da cake rivestito da un foglio di carta da forno.

Inforna il cake, lascialo cuocere per circa 50 minuti e verifica la cottura con la tradizionale prova dello stecchino. Aspetta che il dolce diventi tiepido, sfornalo e accompagnalo alla tua tisana preferita (o ad un bel bicchiere di latte).

nb: la ricetta originale, burrosissima, prevede 125 grammi di burro, 125 grammi di zucchero ed i gherigli di noce al posto delle nocciole.
Ho ridotto lo zucchero, sostituito il burro con l’olio ed aggiunto il latte ottenendo un ottimo risultato: il dolce è buonissimo e decisamente più leggero. Ma se non avete problemi di linea potete sperimentare a cuor leggero la versione della Chovancova, o entrambe, e farmi sapere quale delle due preferite.

Altre ricette da provare