crostata-tricolore-cover

Una scusa per provare gli stampini comprati al Cozzolino di Massa Lubrense questa estate. E per assaggiare tre marmellate, non sapendo quale preferire tra amarena, pesca e albicocca.

Ingredienti:

  • Mezzo chilo di pasta frolla
  • Tre marmellate di gusti diversi

Prepara la pasta frolla, lasciala riposare in frigorifero e quando è pronta stendila in uno strato sottile col quale rivestirai una teglia abbastanza capiente (la mia misura è di 26 per 24 cm.), lasciando i bordi più alti. Accendi il forno a 180 gradi.

Distribuisci la marmellata, stemperata con del succo di limone, sulla base di frolla formando tre strisce di dimensioni uguali e di gusti diversi. Avanzerà parte della frolla: con gli stampini che hai, crea le forme che vuoi. Ricorda che la frolla non ama essere lavorata, quindi sarà bene ottimizzare gli spazi per ricavare il maggior numero di stampi nel minor spazio possibile.

Decora la crostata con le forme che hai scelto, inforna e aspetta che i bordi siano ben dorati (più o meno 40 minuti). Se cerchi l’effetto scenografico, quando sarà fredda spolverizza sulla tua crostata un cucchiaino di zucchero a velo: verrà assorbito dalla marmellata lasciando imbiancati solo i decori di frolla. Bella da guardare, buona da mangiare.

Altre ricette da provare