brodo-vegetale-cover

Esistono i dadi, ma il vero lusso in mancanza di un maggiordomo e di una cuoca è quello di comprare una costa di sedano, una carota, qualche pomodorino e una patata. Chi le ama può aggiungere spezie, foglie di alloro, bacche di ginepro. Se piace ci sta bene una cipolla rossa.
In un libro che avevo da piccola c’era la storia di nonna papera e la zuppa di bottoni, in cui la nonna in visita a Paperone si offre di preparare una ricca cena e mette in pentola alcuni bottoni a bollire con sale e pepe.
Rimestando la zuppa esclama man mano: “Certo, se avessi due carote…”, “Con un pomodoro acquisterebbe sapore” , “Verrebbe perfetta se solo avessi una rapa” e con questo stratagemma induce lo zio a procurarle tutti gli ingredienti per preparare una zuppa  perfetta. Fare il brodo in casa ha un costo irrisorio, e renderà anche la più semplice minestrina un piatto da re.

Ingredienti per un brodo base:

  • una costa di sedano
  • due carote
  • una patata
  • qualche pomodorino

Si può aggiungere a questa base ciò che si trova in casa (in base alla stagione):
gambi di prezzemolo, zucchine, porri, cipolle, zucca, lattuga, finocchio, erbe aromatiche e spezie, evitando però broccoli, cavoli e carciofi che hanno un retrogusto amaro.

Niente è più facile del brodo, non puoi sbagliare: basta lavare bene le verdure, pelare la patata, pulire le carote, tagliare in due i pomodori. Metti tutto in pentola, copri con l’acqua e quando arriva al bollore abbassa la fiamma.

Il tuo brodo dovrà sobbollire per un’oretta. Spento il fuoco lascia che il brodo riposi fino ad intiepidirsi, quindi filtralo con un colino a maglie molto strette, in modo da renderlo limpido.

Altre ricette da provare