In queste giornate estive mi sto dedicando alle pulizie di primavera – mieux vaut tard que jamais – e ad una lunga serie di progetti casalinghi: una nuova disposizione dei vasi in terrazza, i lavori per ottimizzare il ripostiglio, il recupero del portascarpe, fino all’inesorabile muro della boiserie, la stanza “non aprite quella porta” che contiene tutto quello che avrei dovuto sistemare dopo il trasloco ed è ancora in attesa di essere liberata dagli scatoloni… Continua »