Cosa fare con i resti delle uova di cioccolato prima che si sciolgano al sole?
Morbida e profumata, questa crostata con ricotta e cioccolato è socialmente utile: risponde alla domanda che in molti si pongono dopo le vacanze di Pasqua.

Ingredienti:

per la pasta frolla

  • 2 tuorli
  • 100 gr. di zucchero
  • 250 gr. di farina
  • 125 gr. di burro
  • un pizzico di sale
  • un cucchiaino raso di lievito
  • la buccia grattugiata di un limone

per il ripieno

  • 450 gr. di ricotta freschissima
  • 85 gr. di cioccolato (fondente o al latte, secondo disponibilità) a pezzetti
  • un uovo
  • 2 cucchiai di miele di acacia

Prepara la pasta frolla e lasciala riposare in frigorifero per almeno un’ora.

Dopo il riposo, accendi il forno a 180 gradi. Con i due terzi della frolla, stesa su un foglio di carta da forno sottilmente ma non troppo (lo spessore ideale è di mezzo centimetro), rivesti uno stampo dai bordi alti.

Lavora la ricotta con il miele fino ad ottenere una consistenza morbida e cremosa, aggiungi l’uovo e quando sarà perfettamente incorporato alla crema unisci i pezzetti di cioccolato.
ndr: le uova di cioccolato sono spesso molto sottili e si rompono facilmente con le mani, ma è bene metterle per alcuni minuti nel congelatore prima di spezzettarle, per evitare che il cioccolato si sciolga durante l’operazione.

Trasferisci la crema alla ricotta sullo strato di frolla, e con la pasta rimasta ricava delle strisce con cui decorare la crostata (nella foto, un esempio in stile opus reticulatum).

Inforna la crostata e lasciala cuocere per 40/45 minuti, fino a quando apparirà ben dorata. Lasciala intiepidire in forno ed aspetta che raggiunga la temperatura ambiente prima di tagliarla e servirla.

ps: Se dovesse rimanere una fetta di crostata, è bene chiuderla in un contenitore ermetico e conservarla in frigorifero.
Il giorno seguente -sorpresa- sarà ancora più buona.

Altre ricette da provare